SPUMANTE PINOT NERO ROSÈ BRUT 2019 RIVALTA

SPUMANTE PINOT NERO ROSÈ BRUT 2019 RIVALTA

VERMENTINO DI SARDEGNA DIFFIDENTE DOC 2019 TENUTA ASINARA

VERMENTINO DI SARDEGNA DIFFIDENTE DOC 2019 TENUTA ASINARA

FRANCIACORTA RISERVA 2012 ORIGINES DOCG LANTIERI DE PARATICO

36,90 €
Disponibilita': Disponibile
SKU
2555
Regione Lombardia
Tipologia Bollicine
Annata 2012
Classificazione DOCG
Franciacorta di punta dell'azienda Lantieri, l'Origines pas dosè rappresenta il fiore all'occhiello della produzione. Vino complesso che riposa a lungo nelle silenziose atmosfere delle cantine aziendali, in grado di regalare grandi emozioni. Il lungo contatto con i lieviti garantisce una longevità ed un'evoluzione come solo i grandi spumanti sanno regalare.
Maggiori Informazioni
Regione Lombardia
Tipologia Bollicine
Cantina I Lantieri de Paratico, nobile ed antica famiglia bresciana, hanno radici franciacortine che risalgono a più di mille anni or sono, posto che la prima data certa che lo documenta risale all’anno 930 d. C. Antenati illustri ornano il suo albero genealogico, da una Beata Lucia Lantieri ad uno studioso di tattiche militari per giungere infine al famoso ingegnere e matematico Giacomo Lantieri che trascorse una vita tanto avventurosa da ispirare addirittura un libro; Servitore vostro umilissimo et devotissimo. (Storia di Giacomo Lantieri, Bonanno Editore, 1994). Il suffisso nobiliare “de Paratico”, sta a significare il loro precedente insediamento nel paese omonimo in provincia di Brescia, al confine con il lago d’Iseo, in Franciacorta. Qui, i Lantieri fecero erigere nell’XI sec. il loro magnifico castello. La storia narra che in tale castello, sia stato ospitato l’esule e sommo poeta Dante Alighieri che, ispirato dal paesaggio, avrebbe scritto alcuni versi della Cantica del Purgatorio. Nel ‘500 poi la famiglia si trasferì a Capriolo, dove si è perpetuata la tradizione vitivinicola e ha oggi sede l’azienda. I Lantieri si distinguevano per la produzione di vini già dal sedicesimo secolo; erano allora apprezzati fornitori alla corte dei Signori Gonzaga di Mantova, ed alle corti di Ferrara e Milano, con il “Rubino di Corte Franca”, antesignano dei vini attuali. La Cantina Lantieri ha sede nel centro storico dell’affascinante borgo medioevale di Capriolo posto sul colle, dove si trova anche l’antico palazzo di famiglia. Si raggiunge attraverso una via caratteristica, tra lunghi filari di vite, ed offre, dalla sua suggestiva terrazza merlata, una magnifica vista sull’anfiteatro franciacortino. Il complesso aziendale comprende la struttura storica, della quale fanno parte le vecchie cantine dai volti seicenteschi, e quella moderna, caratterizzata da ambienti di costruzione più recente, dove hanno luogo le fasi della vinificazione, secondo le attuali ed avanzate tecnologie. I vigneti si estendono in parte intorno alla cantina e in parte alle pendici del Monte Alto. I terreni di natura silicio argillosa, particolarmente ricchi di breccia e materia calcarea esprimono la massima vocazione nella coltura della vite praticata dalla Cantina Lantieri sugli stessi fin dal XVI secolo. I Franciacorta vengono prodotti esclusivamente mediante l’utilizzo delle uve raccolte manualmente provenienti dai vigneti di proprietà della azienda, che vengono gestiti con grande cura ed attenzione al fine di ottenere frutti sani, condotti a perfetta maturazione.
Classificazione DOCG
Uve Chardonnay 75%, Pinot Nero 25%
Vigneti Vigne di Chardonnay di età media 18 anni, vigne di Pinot Nero di età media 14 anni.
Vinificazione Soffice pressatura del mosto, fermentazione in tini d’acciaio inox ed in barriques a temperatura controllata. Il vino base viene mantenuto a contatto con i lieviti della prima fermentazione per circa 6 mesi. Successivamente dopo una leggera filtrazione viene effettuato il tiraggio con cui avviene la lenta rifermentazione in bottiglia durante la quale avviene la presa di spuma.
Affinamento Il contatto con i lieviti si protrae per ben 60 mesi e dopo la sboccatura passano almeno altri tre mesi prima della commercializzazione.
Note organolettiche Degustazione Luca Martini Miglior Sommelier del Mondo: La riserva Origines, si presenta d’oro vestita, brilla nel bicchiere un perlage fino e fitto, riflette di luce propria e fa subito presagire a prestigio e dedizione. Il naso è estremamente pulito ,sensuale, la moltitudine di minuziosi profumi rendono subito affascinante lo spettro olfattivo, piccola pasticceria fusa su note di agrumi canditi, zeste di lime e ricordi di tiglio e ginestra in fiore completano il quadro. La bocca è di gran classe, classica tutte le componenti sono in perfetta sinergia, secco con uno pseudo calore che corre a pari passo con freschezza e mineralità, le bollicine rendono affascinante la persistenza ,con una chiusura su ricordi di pompelmo e fiori d’arancia un vino pronto da bere ora ma che donerà il meglio con qualche anno in cantina, da servire ad una temperatura di 10°c per apprezzarlo al meglio,si consiglia di servire in calici da grandi vini.
Bicchiere ideale Flute o tulipano alto
Abbinamenti Un vino che può essere abbinato a carni bianche e piatti di pesce con buona struttura, crudi di pesce, fritti, salumi e formaggi grassi. Gambero rosso di Sicilia con burrata e limone candito.
Temperatura di servizio
Annata 2012
Alcol 12,50%